Microsoft annuncia il rilascio del primo major update di Windows 10 per PC e tablet

Microsoft annuncia il rilascio del primo major update di Windows 10 per PC e tablet

Microsoft ha dato il via alla distribuzione dell’atteso primo major update di Windows 10 per PC e tablet. Ciò avviene a poco più di tre mesi di distanza dal lancio della prima versione stabile (il 29 luglio) e dopo 6 Insider Preview Builds che Microsoft ha distribuito agli utenti insider per ottenere feedback e suggerimenti migliorativi.

Noto agli addetti ai lavori con il nome in codice “Threshold 2” o “Windows 10 November Update”, questo aggiornamento porta diversi bug fix sotto il cofano, alcuni affinamenti all’interfaccia utente e una serie di nuove funzioni volte a migliorare l’esperienza d’uso delle cosiddette core apps e del sistema in generale.
Ma cosa molto importante, questo major update porta anche l’aggiornamento a “migliaia di driver” di componenti, dispositivi e periferiche della aziende OEM partner di Microsoft al fine di rendere più efficiente l’esperienza Windows 10 su un più ampio numero di PC e Tablet.
Per effettuare l’aggiornamento vi basterà accedere a Impostazioni, Aggiornamento e Sicurezza, ed avviare la “Verifica disponibilità aggiornamenti”. Il backup dei dati non è richiesto ma se non vi sentite sicuri e pensate che qualcosa possa andare storto è cosa buona e giusta mettere al sicuro i file più importanti su un supporto esterno di archiviazione.
Nota: la distribuzione è, come sempre, a scaglioni pertanto se non doveste ricevere la notifica di update ora non disperate, la riceverete più tardi.
Di seguito un sintetico elenco delle principali novità che troverete sul vostro PC o tablet al termine dell’aggiornamento:
Prestazioni:
sensibile miglioramento nelle attività quotidiane, come ad esempio il tempo di boot che sarà del 30% più veloce sui dispositivi progettati per Windows 7

Menu Start:
migliorati i menu contestuali

aggiunta la quarta colonna di Live Tiles.

Cortana:
aggiunto il supporto per il riconoscimento e l’interpretazione delle scritte a mano libera (con eventuali penne digitali) per il salvataggio come note e promemoria

implementata la funzione che permette di essere avvisati in caso di chiamate perse sul cellulare e quella che consente l’invio di SMS dal proprio PC o tablet (attraverso lo smartphone)

tracciamento di prenotazioni di eventuali eventi e film in programmazione al cinema con incluse info su come raggiungerli e arrivarci in tempo

sui file PDF visualizzati con Microsoft Edge offrirà informazioni aggiuntive quando si evidenzierà una parola o una frase e con il tasto destro del mouse si seleziona la voce “Chiedi a Cortana” dal popup che apparirà.

Microsoft Edge:
al passaggio del mouse sui titoli dei tab aperti verrà visualizzata una piccola anteprima

attivata la sincronizzazione dei Preferiti e degli elementi salvati in “Elenco di Lettura”

possibilità di aprire più istanze del browser

supporto per il casting di video, foto e file audio sui dispositivi compatibili con Miracast e DLNA connessi nella medesima rete domestica del PC. Ad esempio, si potrà fare il casting di video di Youtube, di un album di Foto di Facebook o della musica su Pandora. Questa funzione non è utilizzabile sui contenuti protetti, come ad esempio quelli di Netflix.

Sistema:
possibilità di installare le applicazioni su un dispositivo di archiviazione esterno come una Micro SD (molto utile per i tablet con memoria di massa limitata)

integrazione della Universal App di Skype

con la nuova app Telefono si potranno effettuare chiamate Skype

aggiunta opzione in Impostazioni, Dispositivi che avvisa in caso di problemi o malfunzionamenti legati al collegamento di periferiche USB

Interfaccia:
possibilità di cambiare l’immagine di sfondo della schermata di accesso al sistema

supporto a Windows Spotlight in Windows 10 Pro (visualizzazione di info aggiuntive nella schermata di blocco, come già avviene in Windows 10 Home)

migliorati i menu contestuali

rinnovate alcune icone di sistema (in Pannello di controllo, Gestione periferiche e in Editor del Registro di sistema)

le barre del titolo delle finestre possono essere adattate al colore del tema scelto (da attivare nelle Impostazioni)

ottimizzato il ridimensionamento manuale delle finestre affiancate (snap view)

la tastiera su schermo permetterà di selezionare la tonalità di colore per le faccine

migliorata la gestione della stampante predefinita

E’ bene sapere che una volta effettuato l’aggiornamento, l’eventuale ripristino del sistema da Impostazioni, Aggiornamenti e Sicurezza, Ripristino non porterà alla versione 10240 di Windows 10 rilasciata il 29 luglio ma a quella in oggetto, ovvero alla versione 10586 di Windows 10.